DM 37 del 22 gennaio 2008

Mettiti in contatto con gli elettricisti della tua città per ricevere più preventivi ed ottenere gratuitamente le migliori offerte per la realizzazione di impianti, l'istallazione di apparecchiature e la loro manutenzione.


Descrizione DM 37 del 22 gennaio 2008

Il DM 37 del 22 gennaio 2008 è la normativa madre in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici. Il Decreto abroga tutti gli articoli, tranne tre, della Legge 46 del 1990 che era considerata la normativa di riferimento precedente e riordina le disposizioni in essere prima di esso.

Prima di entrare nel dettaglio, è importante affermare che è necessario rivolgersi a ditte o a professionisti esperti per realizzare un impianto per un edificio – abitazione, azienda ecc. – Grazie ad una semplice ricerca, su Imprendo.org sarà molto facile trovare un’azienda in grado di eseguire un lavoro secondo la normativa.

In base al DM 37/2008 gli impianti possono essere installati ed essere oggetto di manutenzione solamente da imprese, che abbiano tra i loro dipendenti, un responsabile tecnico – un soggetto che abbia determinati requisiti professionali: laurea anche senza esperienza professionale oppure altro titolo di studi a cui si affianca un periodo di lavoro determinato – e non da soggetti che non siano imprese anche se in possesso dei medesimi requisiti.

Inoltre l’impianto deve essere preceduto da un progetto, redatto da un professionista iscritto negli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta, nel quale si illustrino la tipologia di intervento, i materiali che si utilizzeranno e tutte le specifiche tecniche del caso.

Inoltre tutti gli impianti devono essere realizzati secondo la “regola dell'arte” – si intende la conformità alle norme del Comitato Elettrotecnico Italiano -, in conformità alla normativa vigente, e le imprese che si occupano dei lavori risultano responsabili della corretta esecuzione.
 

Infine la modulistica. Il DM 37 del 22 gennaio 2008 prevede l’obbligatorietà da parte della ditta di fornire la dichiarazione di conformità con la quale l'installatore si assume la responsabilità che l'impianto risponda alle vigenti normative tecniche. Nel caso in cui questa dichiarazione non sia stata prodotta, come nel caso di impianti vecchi, il Decreto introduce, in sostituzione, la “Diri”- Dichiarazione di Rispondenza.


È evidente, come il rispetto del Decreto implica una serie di azioni che devono e possono essere adempiute da professionisti esperti. Per trovare il supporto tecnico e la ditta che fa al tuo caso, cerca su Imprendo.org!

Trova il professionista per DM 37 del 22 gennaio 2008 nella tua zona